MobilityTech 2012: Audero vince l’Hackathon di Napoli!


Vittoria del team Audero all'hackathon di Napoli 2012

Il team Audero con l’attestato di partecipazione nel momento della premiazione

E’ davvero con grande felicità che oggi vado, a nome di tutto il gruppo di lavoro, a scrivere questo articolo. Qualche giorno fa avevamo annunciato la nostra partecipazione all’evento Hackathon della mobilità che si è tenuto quest’anno a Napoli in occasione del MobilityTech. Nell’aderire all’evento il nostro gruppo, Audero, costituito da Aurelio De Rosa, Annarita Tranfici e Mirko Cesaro, ha presentato il progetto A.T.P. (Audero Trip Planner) nella categoria “Trasporti: il cliente al centro”, quella rivelatasi più competitiva dato che tutti i gruppi che hanno partecipato all’Hackathon, tranne uno, aderivano a questa categoria. Il nostro programma, che usufruisce di tecnologie avanzate e multi-piattaforma, consiste in un servizio integrato che include tutte le categorie di trasporto di una provincia con particolare attenzione agli aspetti sociali.

Per chiunque possa essere interessato, è possibile visualizzare la presentazione del nostro progetto al seguente link oppure al seguente in formato pdf.

I progetti dei gruppi che hanno preso parte all’Hackathon sono stati giudicati da una giuria di esperti costituita da:

  • Rosa Sangiovanni, Renault
  • Aldo Campi, Professore presso la Facoltà di Ingegneria delle Telecomunicazioni, Cesena
  • Gabriele Caramellino, Collaboratore Nòva-IlSole24Ore
  • Roberto Cavalieri, Direttore Generale Start Romagna SpA

e presieduta da Francesco Cutugno, Ricercatore presso l’Università Degli Studi di Napoli Federico II.

Al termine della consultazione il nostro gruppo è stato dichiarato vincitore della categoria! Il premio, consegnatoci dall’Assessore alla mobilità del comune di Napoli Anna Donati, è stato un Ipad2 da 16Gb per ogni membro del gruppo. Vincere è stata un’emozione fortissima e ci ha ripagato del lavoro svolto. Spiegare tutto quello che abbiamo provato in quei momenti di attesa e successivi all’annuncio è difficile da descrivere a parole ma quello che ci teniamo a fare è ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto prima dell’evento, che hanno dato rilevanza durante e chi ci ha fatto i complimenti dopo l’evento. In particolare vogliamo ringraziare Maria Rosa Angelino per il supporto, le riprese effettuate e per aver creato il bellissimo disegno che ci ritrae nel momento della premiazione.

Nel seguito dell’articolo dedichiamo una sezione intitolata “Parlano di noi” dove è possibile trovare collegamenti ai siti che parlano del nostro progetto ed una parte dove vorremmo fare una panoramica su questa due giorni così che, in futuro, a manifestazioni di questo tipo possano partecipare sempre più persone con idee innovative volte a rendere migliore il nostro mondo.

Audero Trip Planner in dettaglio

A.T.P. prende come modello di riferimento la città di Londra e pone come obiettivo quello di fornire all’utente un servizio completo di trasporto pubblico, coinvolgendo tutte le aziende del territorio siano esse operanti su gomma che su rotaia. L’idea è nata analizzando l’attuale situazione, alquanto anomala, dei trasporti a Napoli dove operano moltissime compagnie e ciò rende ostico l’uso del trasporto pubblico a persone poco esperte o ai turisti. I punti cardine dell’idea sono: innovazione, economicità, ecologia e sostenibilità, servici e social. Quello che si intende realizzare è una sorta di navigatore dei trasporti pubblici per l’intera provincia di Napoli (ma l’idea è territorialmente estendibile) che, integrando i dati di tutte le compagnie operanti nel settore, offra il percorso migliore possibile per arrivare ad una certa destinazione. Anziché una mera indicazione teorica del percorso più veloce, l’idea è quella di fornire dati basati sull’attuale posizione dei mezzi così da ottenere un calcolo reale dei tempi di viaggio.

Il progetto è innovativo perché al momento esistono servizi simili ma non eguali. Infatti, gli altri sistemi non tengono conto della geolocalizzazione del mezzo di trasporto oppure coprono una sola compagnia oppure una porzione di territorio molto ridotta. Inoltre, esso è innovativo sotto il profilo tecnologico poiché è stato pensato per essere realizzato con l’uso di jQuery Mobile e PhoneGap, ovvero tecnologie che permettono di scrivere il codice una sola volta per poi rilasciare l’applicazione come nativa per i più moderni sistemi mobili come Android, iOS, Windows Phone, Symbian ed altri ancora. Infine, essendo sviluppata con tecnologie web, con pochissimi ritocchi è possibile rilasciare il servizio anche come puro servizio web così che possa essere utilizzato anche con un normale computer oppure come alternativa per i sistemi mobili non supportati.

A.T.P. è economico poiché dovendo scrivere un solo codice, è possibile ridurre i costi di sviluppo, i tempi di rilascio e contemporaneamente fornire un servizio che copra tutti i sistemi operativi sul mercato, siano essi mobili o desktop. Pertanto, non un minore investimento si riescono a coprire pressoché la totalità degli utenti del territorio coperto dal servizio. Il servizio terrà a cuore anche la sostenibilità, infatti, oltre al percorso migliore verranno offerti anche dei tragitti alternativi ed un percorso “verde” che tenga conto di servizi come bike e car sharing. In aggiunta A.T.P. fornirà un calcolo approssimativo delle emissioni di CO2 risparmiate per ogni percorso fornito. In ultimo, l’idea è social in quanto, a discrezione dell’utente, sarà possibile mettere a disposizione dei propri amici la propria posizione corrente ed i tragitti frequentati così da poter facilmente organizzare dei piacevoli viaggi in gruppo.

Parlano di noi

In questo lungo articolo non poteva ovviamente mancare una sezione dedicata ai giornali ed ai siti che parlano dell’evento ed in particolare di noi e del nostro progetto:

Questo invece è un video creato dall’ANM disponibile su YouTube e pubblicato sul loro sito: